Il paracadute imprenditoriale per il mondo della ristorazione

{CAPTION}

La crisi economica in Italia da tempo sta facendo diverse vittime come locali, pub, ristoranti, pizzerie ecc… Parliamo di quel tipo di attività spesso a gestione familiare che non  hanno il supporto di grandi catene che le aiutano con delle innovazioni di mercato o con la realizzazione di eventi mirati proprio alla crescita economica. Il piccolo commerciante molto spesso è costretto a fare tutto ciò da solo, cercando quel tipo di innovazione che gli permette di avviare così un nuovo business all’interno del suo locale. L’impresa però per diversi piccoli imprenditori si è rivelata davvero ardua, essendo a chiudere la propria attività in rosso oppure cedendola totalmente a grandi catene che tendono a rivoluzionarla, andando a creare quelle catene di grande distribuzione di cibo da fast food.

Negli ultimi anni purtroppo abbiamo avuto modo di venire a conoscenza dalla morte di coloro che purtroppo sono stati sopraffatti dai loro debiti, tutti creati nel tentativo di salvare tutto ciò che avevano costruito negli anni basandosi sulle loro forze. Adesso però per le piccole e medie imprese, soprattutto nel campo della ristorazione, pare che sia arrivato una sorta di paracadute imprenditoriale fatto da un mix di collaborazioni. Molto spesso questi piccoli imprenditori andrebbero aiutati e supportati nel rilancio delle proprie attività, avviando magari delle nuove figure professionali. In grandi città come Roma, Milano e Torino entrano in campo gli organizzatori di eventi, ma con quale scopo?

Ogni agenzia eventi Roma, Milano, Torino ecc, ha cercato di aggirare l’ostacolo della crisi economica mettendosi in affari proprio con i piccoli imprenditori. Sostanzialmente questi creano una stretta collaborazione basta appunto sulla reciprocità, l’agenzia che si occupa dell’organizzazione degli eventi ha bisogno di diverse location a seconda del cliente e della serata. I proprietari dei locali vengono contattati proprio per i loro servizi, mettendo a disposizione la loro attività e patteggiando la percentuale di guadagni con l’agenzia. Sostanzialmente parliamo dell’attuazione di un piano di emergenza per entrambe le tipologie di attività che hanno voglia di sopravvivere. Ciò ha permesso di incrementare anche la richiesta di manodopera specializzata come cuochi professionisti, camerieri di sala ma soprattutto Pr, che metto a disposizione la loro fitta rete di contatti. La nascita di questo nuovo circuito economico ha permesso la salvaguardia di diverse attività economiche, ma ha incoraggiato negli investimenti diversi giovani che sono tornati a chiedere i cosiddetti fondi europei alle proprie regioni di riferimenti messi a disposizione proprio per chi ha voglia di investire.   

Share this post:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Recent Posts

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close