Guida alla compilazione del 5 per mille

La donazione del 5 per mille risulta essere abbastanza semplice da svolgere: ecco come procedere per poter svolgere, senza alcun problema, questo particolare tipo di donazione.

La donazione del 5 per mille tramite modello 730 

Per poter effettuare la donazione del 5 per mille si può utilizzare il modello unico 730, ovvero quello che effettivamente permette di effettuare la classica dichiarazione dei redditi.
La donazione deve essere svolta recandosi nella sezione apposita, che permette di trovare appunto il tipo di ente sul quale effettuare la donazione.
Occorre ovviamente ricordarsi che la donazione deve essere effettuata solo nei confronti di un ente, specificando il nome nell'apposito riquadro contenente il tipo di settore nel quale opera lo stesso ente. 
Una volta che viene svolta la scelta sarà impossibile apportare delle modifiche.

La donazione del 5 per mille tramite Certificazione Unica

Altra tipologia di documento che potrà essere utilizzato per effettuare la donazione del 5 per mille è quello della Certificazione Unica.
Anche in questo caso valgono le stesse regole ed inoltre chi ha effettuato in passato delle donazioni di questo genere sfruttando il modello 730 non dovrebbe avere delle difficoltà nel trovare la pagina relativa alla stessa donazione, visto che essa risulta essere praticamente identica alla pagina presente nel modello 730.
Di conseguenza le difficoltà saranno tutt'altro che presenti nello svolgere questa particolare tipologia di donazione, la quale richiede pochissimo tempo per poter essere effettuata.

La donazione sfruttando il modello Persone Fisiche 

Altro tipo di documento, ultimo per quanto riguarda l'effettuare la donazione del 5 per mille, risulta essere quello del modello Redditi  Persone Fisiche
Si deve prestare attenzione quando si effettua la compilazione di questo particolare documento visto che nella pagina relativa alle donazioni sono presenti anche quelle che possono essere destinate all'8 per mille.
Ovviamente non si avranno delle difficoltà visto che sarà possibile trovare le parti relative alle donazioni del 5 per mille nella medesima pagina.
Esse, infatti, sono contraddistinte da un colore completamente differente che permette di identificare quegli enti che possono essere i soggetti della donazione.
Anche in questo caso sarà necessario ricordarsi che questo genere di donazione potrà essere effettuata solo ed esclusivamente nei confronti di un solo ente. 

La data entro la quale fare la donazione

La donazione del 5 per mille potrà essere effettuata entro date differenti a seconda del tipo di documento che viene adoperato.
Ad esempio col classico modello 730 la donazione potrà essere effettuata entro il 7 luglio del 2017 mentre se si utilizza il modello precompilato oppure la certificazione unica, la data di scadenza viene spostata al 24 luglio 2017. 
Diversa invece la situazione se si decide di sfruttare il documento delle Persone Fisiche la cui scadenza è fissata al mese di ottobre e per la precisione il 2 ottobre 2017. 

A chi destinare il 5 per mille

Sono diversi i tipi di enti che potranno beneficiare di questo genere di donazione: associazioni sportive dilettantistiche, associazioni per lo sviluppo e la ricerca e diverse altre potranno essere i soggetti che riguardano appunto la donazione del 5 per mille.
Un ente al quale è possibile destinare il proprio 5 per mille è l'AIRC, L’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro

 

Con le donazioni sarà possibile effettivamente sostenere questa associazione che ha lo scopo di finanziare le ricerche necessarie affinché sia possibile poter trovare una cura che permetta di sconfiggere, in modo sicuro e definitivo, il male che ancora oggi miete tante vittime, ovvero il cancro.

 

Share this post:

Recent Posts

Comments are closed.